Burro di cocco o olio? Le differenze

Burro di cocco e olio di cocco, sono la stessa cosa?

Burro di cocco
Origine: Heike Rau-fotolia.com

No. Non sono la stessa cosa perchè il burro di cocco è un alimento ricavato dalla macinatura del cocco. L’olio di cocco invece è un olio vegetale che si ricava dall’estrazione , per pressione o per mezzo di solventi dal cocco. A differenza dell’olio , il burro di cocco ha un vantaggio in quanto contiene più fibre e proteine.

Il burro di cocco ha buona presenza di vitamina B e C  utile nel trattamento di alcuni disturbi quali possono essere la debolezza in generale, problemi di nervosismo e i disturbi urinari. Intanto aiuterebbe ad eliminare l’aria presente in eccesso nello stomaco e nell’intestino e avrebbe anche proprietà utili al fine di eliminare le tossine presenti nell’apparato digerente. Supporta la tiroide ed il metabolismo e rafforza il fegato.

Cosa posso fare con il burro di cocco?

Vi ho fatto vedere già tante ricette come utilizzare l’olio di cocco, per friggere, per condimento di insalata, per la cura della pelle. Il burro invece puó essere spalmato sul pane tostato ed e’ una valida alternativa vegetale al classico burro nei dolci. Provate ad usare il burro di cocco nella pasta frolla oppure per fare i biscotti.

 

 

E qui vi dimostro una prima ricetta

Tronchetti di rose vegan

 

Origine: naltik-fotolia
Origine: naltik-fotolia

Ingredienti

  • 350 gr. di farina 1
  • 25 gr di lievito di birra fresco (quello in cubetti che si tiene in frigo)
  • 200 gr. di latte vegetale
  • 4 cucchiai di olio di cocco
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • qualche pezzo di buccia di limone o arancia tritato
  • sale
  • ulteriore eventuale zucchero o sciroppo di riso
  • qualche cucchiaio abbondante di burro di cocco in stato semi-solido (non ancora sciolto ma morbido!)
  • 70 gr di cioccolata al gianduia con nocciole senza latte (oppure cioccolata fondente con qualche nocciola)

Procedimento

Cominciate con lo scaldare leggermente il latte, in modo che sia tiepido ma NON troppo caldo e sciogliete lentamente con l’uso di una forchetta il lievito.

In una ciotola, pesate la farina e lo zucchero con la buccia tritata e mescolateli; poi aggiungete olio, sale, e il composto di latte.

Impastate finchè non risulta una palla: dovrà essere omogenea nell’aspetto, e non ci vorranno  più di due minuti. Sarà un pochino appiccicosa, va bene così!

A questo punto, coprite la ciotola con un panno e lasciate l’impasto a lievitare in un posto riparato per circa un’ora. Trascorso questo tempo, con l’aiuto di un po’ di farina, stendete la pasta formando un rettangolo con la base, rivolta verso di voi, più alta rispetto all’altezza.

Tritate la cioccolata molto finemente  cominciate a cospargere la striscia di burro di cocco; poi mettete anche la cioccolata e lo sciroppo di riso/dello zucchero di canna.

A questo punto, cominciate ad arrotolare una base del rettangolo verso l’altra, in modo molto delicato e facendo attenzione a non romperla. Foderate una teglia con della carta forno e cominciate a tagliare dei tronchetti. Per ogni tronchetto, chiudete uno dei lati sigillando con la pasta, in modo che non esca il ripieno.

Disponeteli nella teglia e mettete di nuovo a lievitare un’ora.

Accendete il forno a 180° e, solo una volta che sarà caldo, inserite la teglia e cuocetela per mezzora.

Una volta cotte, spolveratele di cacao e … assaggiate :)